UN "NUOVO" MANTEGNA A BERGAMO

Storia di un'importante attribuzione.

Al verso della tavola si legge in alto al centro la scritta ANDREA MANTEGNA in una bella grafia capitale, tracciata a penna o con un sottile pennello, che sembrerebbe coeva al dipinto. Apparentemente automatico risalire all’autore ma le strade della storia e dell’arte non sempre sono semplici così, per molti anni, la tavola è stata considerata alternativamente di bottega, del figlio del maestro o copia coeva.
Dopo studi, collaborazioni nazionali e internazionali, un team di esperti guidato da Giovanni Valagussa, storico dell’arte e conservatore di Accademia Carrara di Bergamo, riconduce la paternità ad Andrea Mantegna per Resurrezione di Cristo databile al 1492-1493 circa. è una piccola croce sul margine inferiore della tavola che porta con sé la risoluzione di questa lunga e tortuosa storia di attribuzioni, in cui è stata fondamentale la ricostruzione di contiguità con un altro capolavoro di Andrea Mantegna, La Discesa di Cristo al Limbo di cui la tavola di Bergamo è il proseguimento.

All’interno della solida collaborazione con Accademia Carrara, a maggio 2018, il lavoro si è concentrato sulla strategia di comunicazione studiata appositamente per l’importante attribuzione e sulle attività di ufficio stampa per Italia e estero.

Selected Press Review
  • The Wall Street Journal 220518 | Attribuzione Andrea Mantegna
  • www.wsj.com/210518 | Attribuzione Andrea Mantegna
  • TG1-231018 h13.30 | Attribuzione Andrea Mantegn
  • TG2 23.05.18 h13.00 | Attribuzione Andrea Mantegna
  • Corriere della Sera 23.05.18 | Attribuzione Andrea Mantegna
  • www.repubblica.it/210518 | Attribuzione Andrea Mantegna
  • www.skytg24.com/220518 | Attribuzione Andrea Mantegna
  • TG5 230518 h20.00 | Attribuzione Andrea Mantegna
  • www.artslife.it/220518 | Attribuzione Andrea Mantegna