Aldo Rossi . Autobiografia poetica

 

In mostra presso Galleria Antonia Jannone di Milano ventidue opere inedite, scelte da Vera e Fausto, figli di Aldo Rossi, per presentare al pubblico un lato più privato e, allo stesso tempo, strettamente connesso con il lavoro di progettista e designer, storico e teorico dell’architettura. Disegni su carta e su tavola (dal 1974 al 1996 circa), realizzati a grafite, matite colorate, pastello, penna, pennarello, inchiostro e acquerello, illustrano episodi della vita quotidiana, ne rievocano alcune vicende professionali e rintracciano passioni e inquietudini dell’architetto. Caffettiere, orologi, vasi, un gallo, qualche altro animale, qualche figura, una lettera, una signora in un giardino, fino ad arrivare alle forme dell’architettura, rimandi diretti o di fantasia verso opere reali o solo immaginarie.

www.antoniajannone.it