Accademia Carrara . Bergamo

Dal 23 aprile 2015 riapre la Carrara. Pisanello, Mantegna, Raffaello, Lotto, Moroni, Fra Galgario: un viaggio di cinque secoli nella storia dell'arte italiana.

Il 2015 è l’anno di riapertura di Accademia Carrara di Bergamo, l’anno di inizio di un nuovo percorso, di una nuova avventura che conferma la Carrara museo vivo, ricco e accogliente.
Nata nel 1796 dall’idea visionaria del nobile bergamasco Giacomo Carrara, che ha dato vita a un’istituzione museale a partire dalla propria passione di collezionista, Accademia Carrara si distingue nel panorama artistico italiano per identità e qualità del suo patrimonio: è da sempre considerata museo del collezionismo italiano e fra le più affascinanti raccolte di arte antica e rinascimentale del mondo.
La nuova Carrara si riafferma custode dei grandi nomi della storia dell’arte compresi tra il XV e il XIX secolo, Donatello, Pisanello, Mantegna, Giovanni Bellini, Botticelli, Raffaello, Tiziano, Baschenis, Fra Galgario, Tiepolo, Canaletto e Piccio, rappresentanti delle più importanti scuole artistiche italiane, oltre ai più ampi corpus al mondo di Lorenzo Lotto e di Giovan Battista Moroni.